Indice

 

 

 

 

 

 

1.

Presentazione

 

Parte prima - Quadro generale

 

 

 

2.

I fattori di attrattivitą della lingua italiana diffusa fra gli stranieri

 

2.1

Il quadro concettuale di riferimento

 

 

2.1.1

Campi di riferimento dell'indagine

 

 

2.1.2

Caratteristiche del modello teorico-metodologico di riferimento

 

2.2

Il modello di riferimento

 

 

2.2.1

Il sistema Italia

 

 

2.2.2

La spendibilitą sociale delle lingue

 

 

2.2.3

Il mercato delle lingue

 

2.3

L'attrattivitą dell'italiano come funzione culturale ed economica

 

 

2.3.1

La tradizione intellettuale

 

 

2.3.2

Le manifestazioni della societą italiana contemporanea

 

 

2.3.3

I movimenti migratori

 

 

2.3.4

La dimensione economica

 

2.4

La componente istituzionale nel modello di riferimento

 

2.5

In sintesi

 

 

3.

Il quadro generale dell'italiano L2 e le ipotesi di ricerca

 

3.1

Indizi e segnali parziali del mutamento di condizione dell'italiano L2

 

3.2

Le altre indagini sulla diffusione dell'italiano nel mondo

 

 

3.2.1

I dati conoscitivi esistenti: l'indagine della fine degli anni '70

 

3.3

Le altre indagini sull'italiano diffuso fra stranieri

 

 

3.3.1

L'indagine del Consiglio Nazionale delle Ricerche

 

 

3.3.2

Indagini su aree e pubblici specifici

 

 

3.3.3

L'indagine della Societą Dante Alighieri (1999)

 

 

3.3.4

I pubblici della CILS - Certificazione di Italiano come Lingua Straniera

 

3.4

In sintesi

 

 

 

4.

Ipotesi di lavoro per Italiano 2000

 

4.1

Un approccio sistemico: cambiamenti strutturali nei pubblici, nelle motivazioni, nelle funzioni dell'apprendimento e dell'uso dell'italiano

 

4.2

Le ipotesi di ricerca

 

4.3

Gli oggetti dell'indagine

 

4.4

L'innovazione teorico-metodologica nella didattica delle lingue

 

 

4.4.1

Le certificazioni di competenza linguistica

 

 

4.4.2

L'innovazione tecnologica

 

 

5.

Metodi e strumenti della rilevazione

 

5.1

L'interazione fra metodi, strumenti, oggetti delle indagini

 

5.2

Strumenti chiusi di rilevazione e dati 'sfuocati'

 

5.3

Strumenti chiusi di rilevazione di dati discreti

 

5.4

Strumenti aperti per la rilevazione di dati qualitativi

 

5.5

La scelta di Italiano 2000 per gli strumenti chiusi

 

5.6

Gli informanti dell'indagine

 

5.7

Gli strumenti di rilevazione

 

 

5.7.1

Il questionario: struttura e contenuti

 

 

5.7.2

Il formato elettronico del questionario

 

5.8

Modalitą di svolgimento della ricerca

 

5.9

Fasi e tempi della ricerca

 

 

6.

Quadro normativo della diffusione dell'italiano all'estero

 

6.1

Premessa

 

6.2

Ricognizione sintetica della normativa

 

 

6.2.1

La legge 22 dicembre 1990, n. 401

 

 

6.2.2

Altre disposizioni

 

6.3

Prospettive di azione entro il quadro normativo

 

 

 

Parte seconda - I risultati dell'indagine

 

 

 

7.

I dati del questionario: le risposte degli Istituti Italiani di Cultura

 

7.1

Premessa

 

7.2

Anno al quale fanno riferimento i dati

 

7.3

Tipo di istituzione

 

7.4

Personale

 

7.5

Natura organizzativa dei corsi di italiano a stranieri

 

7.6

Sede dei corsi

 

7.7

Corsi di lingua italiana

 

 

7.7.1

Corsi per bambini

 

 

7.7.2

Corsi per adolescenti

 

 

 

7.7.2.1

Corsi di italiano generale per adolescenti

 

 

 

7.7.2.2

Corsi speciali per adolescenti

 

 

7.7.3

Corsi per adulti

 

 

 

7.7.3.1

Corsi di italiano generale per adulti

 

 

 

7.7.3.2

Corsi speciali per adulti

 

 

 

7.7.3.3

Corsi sui linguaggi settoriali per adulti

 

 

 

7.7.3.4

Corsi per lo sviluppo di particolari abilitą o competenze per adulti

 

 

7.7.4

Corsi di italiano per la terza etą

 

 

 

7.7.4.1

Corsi di italiano generale per terza etą

 

 

 

7.7.4.2

Corsi speciali per la terza etą

 

 

7.7.5

Osservazioni conclusive sui corsi di italiano

 

7.8

Corsi di cultura italiana

 

7.9

Struttura dei corsi

 

7.10

Tipi di verifiche

 

7.11

Esami di certificazione

 

7.12

Formazione dei docenti

 

7.13

Etą dei docenti

 

7.14

Azioni di aggiornamento e formazione continua dei docenti di italiano

 

7.15

Azioni di aggiornamento e formazione continua di altri docenti

 

7.16

Strutture didattiche

 

7.17

Strumenti didattici

 

7.18

Informazioni al pubblico sui corsi di italiano

 

7.19

Ufficio di informazione / orientamento per il pubblico

 

7.20

Borse di studio concesse

 

7.21

Sintesi

 

 

7.21.1

L'IIC-tipo

 

 

8.

Analisi generale dei dati di Italiano 2000

 

8.1

Premessa

 

8.2

Gli studenti dei corsi di italiano L2 organizzati dagli IIC

 

8.3

Gli studenti: altri dati del sistema dell'italiano nel mondo

 

 

8.3.1

Una prima ipotesi interpretativa

 

8.4

Il numero dei corsi di italiano L2 organizzati dagli IIC

 

8.5

I docenti dei corsi di italiano L2 organizzati dagli IIC

 

8.6

I dati relativi a studenti, corsi e docenti dal piano generale alle realtą locali

 

8.7

Un'ipotesi interpretativa

 

8.8

Le situazioni locali e delle macroaree geografiche

 

 

8.8.1

L'America latina

 

 

 

8.8.1.1

Un'ipotesi interpretativa

 

 

 

8.8.1.2

Proposte di correttivi

 

 

8.8.2

L'Asia e l'Oceania

 

 

8.8.3

L'America settentrionale

 

 

8.8.4

L'area mediterranea

 

 

8.8.5

L'Europa non UE

 

 

8.8.6

L'Europa UE

 

 

8.8.8

Ricognizione sinottica degli studenti iscritti ai corsi per macroaree

 

 

8.8.9

Studenti, corsi e docenti considerati per macroaree

 

8.9

Analisi della covariazione dei fattori per macroaree

 

 

8.9.1

Prima configurazione: aumenti di studenti e corsi, diminuzione dei docenti

 

 

8.9.2

Seconda configurazione: aumento degli studenti, diminuzione di corsi e di docenti

 

 

8.9.3

Terza configurazione: diminuzione degli studenti, dei docenti e dei corsi

 

8.10

Le motivazioni allo studio dell'italiano

 

 

8.10.1

Nuovi pubblici, nuove motivazioni e funzioni

 

 

8.10.2

Le categorie motivazionali prese in esame

 

 

8.10.3

Le motivazioni allo studio dell'italiano: risultati generali

 

 

8.10.4

Le correlazioni fra motivazioni e altri indici

 

8.11

Italiano, dialetto, altre lingue nelle comunitą italiane all'estero

 

 

 

8.11.1

I risultati generali sullo spazio linguistico delle comunitą emigrate

 

 

8.11.2

Le condizioni di mantenimento e sviluppo dell'italiano nelle comunitą emigrate all'estero

 

8.12

Interpretazioni generali dello stato dell'italiano nel mondo

 

 

8.12.1

Un'ipotesi interpretativa

 

 

8.12.2

Le situazione di regresso

 

 

8.12.3

La situazione nei paesi a forte presenza di emigrazione italiana

 

 

 

8.12.3.1

Italiano, dialetto, altre lingue nelle comunitą italiane all'estero

 

 

 

8.12.3.2

I risultati generali sullo spazio linguistico delle comunitą emigrate

 

 

 

8.12.3.3

Le condizioni di mantenimento e sviluppo dell'italiano nelle comunitą emigrate all'estero

 

 

8.12.4

La situazione nei paesi di partenza di flussi migratori verso l'Italia

 

 

8.12.5

La concorrenza con le lingue a grande diffusione internazionale

 

 

8.12.6

La posizione dell'italiano nel mercato delle lingue: fenomeni di riduzione e di espansione

 

 

 

8.12.6.1

Le lingue in competizione con l'italiano

 

 

 

8.12.6.2

Nuove manifestazioni dell'identitą culturale

 

 

 

8.12.6.3

La variabilitą come caratteristica portante della diffusione dell'italiano L2

 

 

 

8.12.6.4

Strategie comuni di diffusione delle lingue

 

 

 

Parte terza - Conclusioni e proposte

 

 

 

9.

Conclusioni

 

9.1

Elementi di forza e di debolezza della proposta italiana nel mercato delle lingue

 

9.2

La variazione da limite a risorsa

 

9.3

Conclusioni metodologiche

 

 

 

 

10.

Bibliografia