5. Metodi e strumenti della rilevazione

 

 

 

 

5.9 Fasi e tempi della ricerca

 

Italiano 2000 ha impegnato le strutture coinvolte nel periodo marzo 2000 – luglio 2001. In particolare, sulla base degli standard delle indagini sociolinguistiche applicate al settore educativo, le operazioni sono state scandite nelle seguenti fasi.

 

Fase n. 1: avvio dell’indagine: marzo – luglio 2000

 

-               Elaborazione degli strumenti di rilevazione

-               Prova-pilota degli strumenti di rilevazione

-               Individuazione delle sedi di rilevazione

-               Presentazione del questionario elettronico ai Direttori degli Istituti Italiani di Cultura.

 

Fase n. 2: rilevazione estesa: agosto 2000 – febbraio 2001

 

-                Distribuzione dei questionari elettronici

-                Raccolta di dati statistici

-                Compilazione dei quadri statistici

-                Ritorno dei materiali al Centro di ricerca (presso l’Università per Stranieri di Siena).

 

Fase n. 3: analisi dei dati e rapporto di ricerca: febbraio – luglio 2001

 

-                Trattamento statistico dei dati

-                Verifiche con le sedi di raccolta per casi critici

-                Stesura del rapporto di ricerca.

 

 

Occorre dire che, nonostante il formato elettronico del questionario sia stato progettato per facilitare la raccolta dei dati e la loro sistemazione categoriale preliminare, diverse sedi hanno avuto difficoltà che possono essere tipizzate come segue:

 

·              Non attivazione dei corsi di italiano L2.

·              Incompatibilità o difficoltà di gestione dei sistemi informatici. I problemi sono stati risolti o con aggiustamenti al programma effettuati dalla sede centrale della ricerca o con l’invio, da parte dei centri di raccolta, dei dati in formato cartaceo.

·              Difficoltà a raccogliere i dati richiesti. Questo tipo di problema ha avuto due diversi tipi principali di manifestazioni:

a)          sede di nuova apertura e conseguente limitatezza di risorse e/o difficoltà a raccogliere i dati nei tempi previsti;

b)         limitatezza di risorse materiali e di personale per raccogliere i dati.

·              Non adesione all’iniziativa.

 

 

I tre ultimi casi hanno portato a due diverse situazioni:

·              mancato apporto dei dati alla indagine Italiano 2000

·              invio dei dati in ritardo rispetto alle scadenze indicate. Questo secondo caso ha costretto a diverse rielaborazioni statistiche dei materiali ricevuti, vanificando l’effetto che si sperava di ottenere con la predisposizione del questionario in formato elettronico[1].



[1] Nei quadri statistici presentati nella Parte quarta – Allegati e nei calcoli di correlazione sono stati usati solo i questionari pervenuti entro il febbraio 2001. Nei dati complessivi, invece, sono stati adoperati tutti i questionari.